slide1 slide4 slide5 slide7 slide8 slide10

Giovani in Atessa del Natale: 2-3 dicembre Greccio

22730107_1244489925651349_7978914437370741815_n

Don Alexander Calderon

Don Alexander Calderondiacono1

Javier Alexander Calderon Manzanillas è nato a Celica, Ecuador, il 4 Agosto 1987.  Primo di sei figli, ha realizzato i suoi studi fino al Liceo (Liceo Scientifico) presso Il Santa Teresita School nel suo paese di origine.

Dopo aver iniziato gli studi Universitari presso la Pontificia Università Cattolica dell’Ecuador PUCE, si è trasferito a Pisa, in Italia, per continuare e concludere i suoi studi Universitari.

Da Pisa si è trasferito a Firenze dove ha intrapreso gli studi Teologici ottenendo il Baccalaureato in Sacra Teologia presso la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale.

In seguito a un percorso di discernimento ha scelto  la vita sacerdotale, per cui dopo  un previo colloquio con L’Arcivescovo Fontana e il Rettore del Seminario, viene accolto nel Seminario di Arezzo-Cortona-Sansepolcro dove ha continuato la sua formazione.

È stato istituito LETTORE il 27 dicembre del 2015 nella Chiesa Concattedrale di Sansepolcro.

È stato istituito ACCOLITO il 26 maggio del 2016 nella Chiesa Cattedrale dei Santi Pietro e Donato in Arezzo.

Ha ricevuto l’ordinazione Diaconale l’8 dicembre del 2016 nella Chiesa Cattedrale dei Santi Pietro e Donato in Arezzo.

Il 25 di ottobre del 2017 ha concluso i suoi studi di Licenza in Teologia Biblica presso la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale.

E il 31 ottobre alle ore 18:00 verrà ordinato sacerdote nella nostra Cattedrale di Arezzo.

Ordinazione presbiterale di Don Alexander Calderon

Il Seminario si appresta a vivere, insieme a tutta la Diocesi, il dono di un nuovo Sacerdote.

Nei primi vespri della Solennità di Tutti  i Santi, il prossimo 31 ottobre, la Chiesa di Arezzo-Cortona-Sansepolcro si rallegra per l’Ordinazione Presbiterale che il diacono: don Javier Alexander Calderon Manzanillas  riceverà per l’imposizione delle mani e la preghiera consacratoria dell’Arcivescovo Riccardo Fontana.

Questa festa ci sia occasione per manifestare il nostro affetto verso il Seminario Diocesano, per pregare per le vocazioni sacerdotali e per aumentare nei giovani e nelle loro famiglie la fiducia che la vita di un Sacerdote è un bene per tutta la Chiesa.

 

0001-4

Incontri Ministranti 2017-2018

ministranti-7-8-0001

Vieni e Vedi

 

 

 

seminarioiniziative

adorazioni-san-michele-17-18

Nuovo Vicario Generale, e nuove nomine

20638556_1771311439575644_8533195213935443166_nIeri, 7 agosto festa del Santo Patrono DONATO, il nostro Arcivescovo, dopo la solenne celebrazione ci ha donato un nuovo Vicario Generale: Don Fabrizio Vantini , il Seminario Vescovile gioisce e si congratula con il nuovo Vicario, e ringrazia altrettanto a Mons. Dallara per il servizio svolto per quindici anni in questa nostra Diocesi.

Inoltre sono state annunciate le nomine dei nuovi parroci e vice parroci, anche a loro auguriamo un buon ministero e li affidiamo  alle nostre preghiere.

Don José Disney Torres Gonzalez – parroco di Levanella
Don Albert Facely Millimouno – parrocchiale vicario di Laterina
Don Didier Beazeara – parroco di Ortignano Raggiolo
Don Ernesto D’Alessio – proposto di Bibbiena
Don Radoslav Gulba – vicario parrocchiale di Anghiari
Don Eric Beranger N’Sode – vicario parrocchiale di Anghiari
Don Bonaventura Anaike – vicario parrocchiale di Rassina
Don Rube Mansilla de la Torre – parroco di Talla
Don Antonio Sascau – coparroco di Pieve a Socana
Don Simeon Ench Enzennia – vicario parrocchiale di Foiano della Chiana
Don Daniele Leoni – parroco di Pozzo della Chiana
Don Decio Tucci – amministratore parrocchiale di Sant’Andrea a Pigli
Don Piero Mastroviti – vicario parrocchiale di Castelnuovo Berardenga
Don Stefano Sereni – parroco di Santa Firmina
Don Richard Kululu Monpalwo – vicario parrocchiale di Capolona
Don George Athanase Kono – vicario parrocchiale di Le Ville di Monterchi
Don Michal Piotr Zbrojkiewicz – parrocchia di San Leo
Don Michal Gorski – parrocchia di San Leo
Padre Raffale Mennitti , Rettore del Seminario Diocesano – parroco dell’unità pastorale di Santa Maria in Gradi e San Domenico
Don Arkadiusz Siergiejuk – vicario parrocchiale di Valdambra
Don Josè Enrique Salgado – vicario parrocchiale di San Niccolò in Soci


Anno Propedeutico 2016-2017: ECCOMI

“Eccomi”

 

propedeutico-2016-2017

Domenica 16 luglio, in occasione del pellegrinaggio del nostro seminario vescovile al Santuario di Loreto, i seminaristi dell’anno propedeutico hanno ufficialmente concluso la prima tappa di discernimento che li avvia verso il cammino formativo per il sacerdozio.

La Provvidenza ha voluto che nei muri, dei quali la Tradizione ci dice abbiano custodito e siano stati testimoni del “Sì” di Maria al progetto salvifico di Dio per l’umanità, i nostri giovani seminaristi dessero il loro” Eccomi” al cammino di ricerca e risposta vocazionale.

Ognuno di loro ha un cammino diverso, un’esperienza diversa, ma che si unisce e trova forma in una sola chiamata, chiamata che nasce e cresce nel cuore della Chiesa.

Affidiamo alla protezione di Maria Santissima, Madre di Dio e Madre nostra, il cammino che questi giovani seminaristi si apprestano a continuare, e altrettanto affidiamo, coloro che sentendo questa stessa chiamata si preparano a entrare prossimamente nel nostro Seminario.

Auguriamo a Raffaele Vannini, Andrea Marra e Manuel Carnicchia un buon cammino.

Campo estivo, dal 17 al 23 luglio.

img-20170524-wa0007

FESTA DEI SEMINARI DEL DISTRETTO 171

26-maggio_distretto171

Giornata Mondiale di preghiera per le Vocazioni

Alzati, va’ e non temere

Giornata Mondiale di preghiera per le Vocazioni

seminario-vocazioni

Vocazione significa “chiamata” e parlare di vocazione è parlare      della Vita, infatti la prima chiamata è a “vivere” .

Ogni battezzato possiede una altissima vocazione (Gs 22),  essere immagine di Dio  , e il discernimento vocazionale è un aiuto per capire in che modo ognuno di noi può essere questa immagine nel mondo, le nostre scelte di Vita   saranno così la realizzazione concreta di questa altissima vocazione.

Alzati, è un chiamata innanzitutto a un movimento, a mettersi in piede e accettare quello che la vita ti offre:  le cose buone, le opportunità, ma anche le barriere e le difficoltà; alzati non necessariamente significa facile ma ben sì “volontà” , cioè dirsi a se stesso :  io ci sono, io posso, ma soprattutto rendersi conto che sei il protagonista della  vita.

Va’, non basta con alzarsi e rendersi conto di avere un vita meravigliosa, unica e irrepetibile, ma bisogna muoversi verso la meta, darsi da fare,  solo così i sogni, i desideri, i progetti , diventeranno realtà, ma attenzione “andare” non è uguale a facile ma disposizione e concretezza di vita, essere consapevole che se Tu non lo fai no lo farà nessuno per TE.

Non temere, la certezza più bella che possiede chi ha fede, la sicurezza più grande che ha chi sa fidarsi da Dio, nella Bibbia se cerchiamo “NON TEMERE” lo troviamo 365 volte , quasi a significare che ogni giorno Dio che ti chiama ti dici anche stare Tranquillo, “Ci sono anch’Io”. 7maggio

Oggi in modo particolare la Chiesa ci chiede di pregare , per coloro che si sentono attrarre dalla voce di Dio e vorrebbero seguire la sequela di Gesù, e noi vi chiediamo di pregare per coloro che hanno risposto a questo invito qui nel nostro Seminario di Arezzo Cortona e Sansepolcro e per coloro che vorrebbero risponderli. Vi chiediamo quindi di pregare per noi.

Don. Alexander Calderon.